download (1)La fondazione della città si perde nella nebbia di numerose leggende delle quali si ha traccia già nell’età classica. Tali leggende furono rimanipolate acquistando consistenza soprattutto nel tardo periodo rinascimentale sotto la dominazione di Cosimo Primo (1537-1574).Assolutamente incantevole, Cortona domina la Valdichiana e il Lago Trasimeno. Importante sede etrusca, ricevette la cittadinanza romana durante la guerra sociale per godere poi di notevole prosperità durante il periodo medievale. La scoperta più gratificante da fare a Cortona è il panorama, un paesaggio armonioso dove i Monti Senesi incorniciano la verde Valdichiana. Una visita della cittadina parte sicuramente dai poderosi resti della cinta muraria del periodo etrusco, ben testimoniato anche dalle numerose tombe rinvenute nei dintorni e dai reperti custoditi nel Museo dell’Accademia Etrusca in Palazzo Casali.